Superticket, Di Sabatino: “bipolarismo del nuovo governo o presa per i fondelli per i cittadini?”

Superticket, Di Sabatino: “bipolarismo del nuovo governo o presa per i fondelli per i cittadini?”

“Solo due settimane fa il governo giallo-verde ha respinto la proposta della Regione Abruzzo sulla riduzione dei superticket e oggi veniamo a scoprire che il Ministro Grillo intende abolirli. Si tratta del solito bipolarismo che in questi mesi ha caratterizzato il nuovo governo o di una presa per i fondelli per i cittadini?”.

Con queste parole il Segretario reggente del Pd Abruzzo Renzo Di Sabatino interviene a seguito dell’annuncio del Ministro della salute Giulia Grillo, che ha dichiarato alla stampa “lavoriamo all’abolizione del superticket”.

“L’abolizione del superticket – continua Di Sabatino -, ovvero quei 10 euro che ognuno di noi paga per ciascuna prestazione diagnostica o specialistica, era stata oggetto di una proposta presentata proprio dalla giunta regionale abruzzese, e prevedeva  l’abrogazione del ticket sulle ricette per i redditi familiari fino a 8.263 euro e la riduzione per i redditi fino a 30 mila, toccando con la riduzione o l’azzeramento circa il 60% delle ricette. Un provvedimento importantissimo, che avrebbe garantito davvero il diritto alla salute sancito dalla Costituzione, e per il quale erano già stati individuati e reperiti i fondi necessari. Dopo che il governo a guida Lega-Cinque Stelle ha bocciato la proposta dell’Abruzzo, oggi scopriamo che il Ministro Grillo, invece, vuole abolire il superticket. A leggere bene le sue dichiarazioni, però, si tratta di nient’altro che propaganda, fatta sulle spalle degli abruzzesi, dato che non un solo riferimento fa alla cifra necessaria per attuare questa manovra (nella sua intervista c’è solo un accenno generico alla spesa per i farmaci, che dichiara essere lievitata, fino a sfiorare i 30 miliardi nel 2017, perché non è stata governata), né dove, eventualmente, reperirebbe la cifra necessaria a coprire i costi dell’abolizione del superticket. Imiterà il suo collega Di Maio, che pretende che il Ministro Tria trovi in ogni modo le risorse per il reddito di cittadinanza? Il Ministro Grillo farebbe bene a ricordare che la campagna elettorale è finita da un pezzo: se vuole davvero fare qualcosa di positivo per l’Abruzzo intanto ci approvi la riduzione già prevista e deliberata dalla Regione e faccia in modo che diventi operativa quanto prima”.

Previous Elezioni regionali, Di Sabatino: scomposte e sgangherate esternazioni da centrodestra e M5S
Next Sanità: Giunta Regionale approva il documento che disciplina le cure domiciliari

You might also like

News dal PD Abruzzo

Marco Rapino su nomina cda e presidente Agir

“Con grande senso di responsabilità e in un clima di collaborazione istituzionale, stasera l’assemblea dei primi cittadini abruzzesi per la costituzione dell’Autorità per la gestione integrata dei rifiuti urbani, ha

News dal PD Abruzzo

Terremoto, Pezzopane: con delibera Cipe altro passo avanti per l’Aquila e Abruzzo

“La delibera con cui il Cipe ha stanziato 800 milioni per proseguire la ricostruzione post sisma del 2009 a L’Aquila e nel Cratere è la conferma dell’impegno dei nostri governi

News dal PD Abruzzo

Vaccini, il diritto alla salute dei bambini non si rinvia. Firma la petizione

Vaccini: il diritto alla salute dei bambini non si rinvia Deputati e Senatori, vi chiediamo di retrocedere dalla recente decisione presa dal Parlamento di rinviare l’attuazione della normativa sull’obbligo vaccinale,