SOCIALE: SCLOCCO, IN ABRUZZO 17 MLN PER IL SIA

SOCIALE: SCLOCCO, IN ABRUZZO 17 MLN PER IL SIA

<![CDATA[

PRESENTATE INIZIATIVE PER IL SOSTEGNO ALL’INCLUSIONE ATTIVA.

 Un plafond di 17 milioni di euro a disposizione della Regione Abruzzo per sostenere le famiglie che vivono in condizioni economiche disagiate. I fondi saranno erogati nell’ambito dell’iniziativa nazionale del “Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA)”, promosso dal Ministero delle Politiche Sociali. I beneficiari sono le famiglie con Isee corrente, in corso di validità, inferiore o uguale a 3.000 euro e con una di queste condizioni: presenza di un componente di età minore di anni 18; presenza di una persona con disabilità e di almeno un suo genitore; presenza di una donna in stato di gravidanza accertato.
“A differenza della social card, che prevede solo una sorta di assistenzialismo, questa misura offre la possibilità di coinvolgere l’intero nucleo familiare all’interno di un progetto volto al superamento della condizione di povertà, al reinserimento lavorativo e all’inclusione sociale – osserva l’assessore alle politiche sociali Marinella Sclocco -. Si tratta di un nuovo strumento che affianca altre iniziative messe già in campo dalla Regione e mirate a sostenere una fascia della popolazione che vive in condizioni economiche disagiate”. L’assessore Sclocco, poi, analizza anche il contenuto della misura.
IMG_5030“L’erogazione di un plafond così alto, circa 17 milioni di euro, è frutto di un monitoraggio analitico, che porta in superficie una fascia di famiglie con minori che in Abruzzo vivono in condizione di povertà assoluta – sottolinea ancora Marinella Sclocco -. Nel progetto, quindi, la regione avrà un ruolo di coordinamento, rispetto all’Inps, incaricato a erogare il contributo, e gli enti di Ambito, che seguiranno l’attività di informazione, raccolta delle istanze e di front office per le famiglie”. Dal prossimo 2 settembre (45 giorni dopo l’entrata in vigore del decreto), i cittadini in possesso dei requisiti, possono presentare la richiesta per il SIA direttamente agli Enti di Ambito e, durante il percorso, saranno seguiti dagli assistenti sociali per la stipula dei programmi di assistenza e inclusione sociale.
(da REGFLASH) GILPET160830

Previous SOCIALE: GIUNTA APPROVA NUOVI LIMITI ISEE PER ESENZIONI
Next Ortona, Rapino: "Il commissariamento del circolo Pd durerà fino al voto"

You might also like

#insiemealpd

Gioco d’azzardo: intesa Regione-Cnr, questionario sul fenomeno a 10mila abruzzesi

“Dopo avere approvato il Piano regionale sul gioco d’azzardo patologico (Gap), che comprende azioni per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle patologie connesse alla dipendenza, adesso abbiamo sostenuto con

#insiemealpd

TURISMO: LOLLI, MINISTRO FIRMA DECRETO DISTRETTO GRAN SASSO

Il Distretto turistico del Gran Sasso d’Italia è realtà. Il ministro dei Beni ambientali, culturali e del Turismo, Dario Franceschini, ha firmato il decreto che istituisce il Distretto e che