PROGRAMMA RESTART; LOLLI AVVIA MONITORAGGIO PER ALLOCAZIONE RISORSE (320 ML) PER LO SVILUPPO DEL CRATERE SISMICO

PROGRAMMA RESTART; LOLLI AVVIA MONITORAGGIO PER ALLOCAZIONE RISORSE (320 ML) PER LO SVILUPPO DEL CRATERE SISMICO

Per il Programma di Sviluppo denominato ReStart, che indirizza il 4% dei fondi per la Ricostruzione allo sviluppo economico del cratere sismico 2009 con una dimensione finanziaria complessiva pari a 320 milioni di euro, nell’incontro svoltosi ieri a Palazzo Silone si è voluto fare una sorta di check up dei progetti finora attuati.

Alla riunione, convocata dal vice Presidente della Regione Giovanni Lolli, erano presenti il Sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, il coordinatore dei Sindaci del cratere Luciano Mucciante, insieme ad altri amministratori locali, la senatrice Stefania Pezzopane, il Consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, numerosissime rappresentanze sindacali, gli Uffici Speciali per la Ricostruzione e il Coordinatore della Struttura Tecnica di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Giampiero Marchesi che ha fornito indicazioni sullo stato di alcuni progetti.

Nel 2016 e nell’anno in corso alcuni dei progetti ricadenti nel Programma sono stati riportati ad una “gestione locale”; tra i più importanti il Bando Cultura ed Eventi gestito dal Comune dell’Aquila e il Bando FARE CENTRO dalla Regione Abruzzo, Dipartimento Affari della Presidenza. La presenza del Comune dell’Aquila con il Sindaco e del Direttore Generale della Regione, Vincenzo Rivera, ha incanalato il confronto anche su aspetti di particolare interesse per i potenziali beneficiari.

Lolli, dopo avere offerto una panoramica sullo stato del Programma da un punto di vista finanziario, ha avviato il confronto con tutte le parti presenti, dal quale è emersa l’importanza di promuovere un monitoraggio degli interventi per mettere in luce anche l’impatto occupazionale. Tra le nuove proposte è stato avanzato un nuovo step di sviluppo per il Gran Sasso, su entrambi i versanti, che possa rilanciare lo sviluppo turistico montano attraverso la collaborazione con il Distretto Turistico, le DMC (Destination Management Company: le Compagnie di Destinazione, nuovo braccio operativo delle politiche turistiche della Regione Abruzzo – NDR) e i Comuni. Tutti i Sindaci hanno anche richiesto a Marchesi l’avvio immediato del sostegno degli esperti selezionati dal FORMEZ per la redazione dei piani di sviluppo.

Tra i temi trattati e le nuove proposte avanzate vanno citati l’infrastrutturazione delle aree industriali con l’approccio strategico che mira a coinvolge l’asse nord-sud intorno all’Aquila, con interventi di adeguamento energetico-ambientale delle aree del Tecnopolo aquilano e su tale linea di intervento la valorizzazione delle aree artigianali e industriali di Pizzoli/Scoppito/Sassa e a sud-est Fossa/San Demetrio/Barisciano. E’ stato proposto un Bando per il sostegno alla Film Commission che possa attirare produzioni di vario tipo ed in tal modo sviluppare la riconoscibilità del territorio e il turismo. E sulla stessa linea, la senatrice Pezzopane ha suggerito una azione di marketing che faccia conoscere al di fuori del cratere le opportunità che il Programma offre.

“Il modello partecipativo per l’implementazione delle risorse” ha commentato il vice Presidente Lolli al termine dell’incontro, “se non altro ha trovato oggi un momento di riflessione che aiuterà, attraverso un attento monitoraggio, i migliori strumenti di allocazione delle risorse disponibili”.

Previous AREA DI CRISI: PEPE, A NERETO APRE INFOPOINT SUI BANDI PUBBLICATI
Next Industria, produzione +5,7% su anno. Renzi: “Risultato record. Seminare serve”

You might also like

#insiemealpd

INVECCHIAMENTO: SCLOCCO,NUOVA LEGGE GUARDA A BISOGNI ANZIANI

“Un segnale di grande modernità, ma soprattutto l’idea di una Regione che sui temi centrali delle politiche sociali vuole essere innovativa”. La legge sull’invecchiamento attivo approvata dal Consiglio regionale è,

#insiemealpd

SICCITÀ: PEPE SCRIVE AL MINISTRO MARTINA

La persistente assenza di piogge sta danneggiando pesantemente le colture abruzzesi. Ortaggi, legumi, olive e viti sono tra le più colpite dalla siccità. Soffrono anche le produzioni di foraggio con

#insiemealpd

FORMAZIONE: ARRIVANO IN ABRUZZO I NUOVI POLI TECNICO PROFESSIONALI

Un passo avanti per consolidare ancora di più il rapporto formazione-lavoro, che negli ultimi anni ha registrato uno sviluppo senza precedenti, grazie alla costituzione degli Its, gli istituti tecnici superiori.