Panchine Rosse contro le violenze sulle donne e i femminicidi. Le iniziative delle Democratiche della provincia dell’Aquila

Panchine Rosse contro le violenze sulle donne e i femminicidi. Le iniziative delle Democratiche della provincia dell’Aquila

” Novembre. Il mese delle panchine rosse “
Campagna delle Democratiche della provincia dell’Aquila.
Sabato, 3 novembre
– alle ore 10:00, a Paganica, villa comunale
– alle ore 12:00, a Arischia, piazza duomo

Due panchine rosse alle quali verranno apposte altrettante piccole targhe contenenti il numero 1522, numero nazionale – help line violenza e stalking – : quindi non solo un segnale visibile di denuncia sociale, ma anche un elemento utile alle donne in difficoltà.
Grazie all’impegno di Alì Salem, Stefano Innocenzi, Fernanda Tramontelli, Loreto Colageo, Debora Sepetti e di tutte le persone di buona volontà.
Istituzioni, donne e uomini, insieme, contro le violenze sulle donne, contro i femminicidi. Per la cultura del rispetto. Per la civiltà.
Cittadine e cittadini sono invitate/i a partecipare.
A Paganica, in caso di pioggia, la cerimonia si svolgerà all’interno del Centro Civico.

Previous Pezzopane: Interrogazione urgente a Toninelli su trasferimento stazione bus da Tiburtina a Anagnina.
Next Di Sabatino su proiettile e minacce recapitati alla prefettura di Chieti 

You might also like

Top News

Terremoto, Pezzopane: Dopo manifestazione, al lavoro per vertenza Abruzzo

La manifestazione degli abruzzesi in piazza Montecitorio ha visto la partecipazione pacifica e costruttiva di sindaci, amministratori, imprenditori, commercianti, forze sindacali. Con essa si è aperta una ‘vertenza Abruzzo’, con

Top News

Sisma, Pezzopane: Uffici ricostruzione chiusi per burocrazia, ora basta

“Ho appena presentato un’interrogazione parlamentare per denunciare la grave e assurda vicenda della chiusura, in Abruzzo, di 5 Uffici territoriali per la ricostruzione, fermi dal 1 marzo per un inghippo

Top News

Lavoro, Pezzopane: “Malata, 39 anni di contributi, ma niente pensione”

“Poletti intervenga sul ‘caso’ della signora Nelda, una storia di follia burocratica”. “La signora Nelda Zazzara, dipendente pubblica nella scuola materna di Magliano dei Marsi in Abruzzo e residente ad