Nessuna giustificazione a quanto scritto dal segretario del Pd di Alba Adriatica

Nessuna giustificazione a quanto scritto dal segretario del Pd di Alba Adriatica

“Nessuna giustificazione a quanto scritto, in diversi post pubblicati su facebook, da Gabriele Viviani, Segretario del Pd di Alba Adriatica, nei giorni scorsi e relativamente alla questione immigrati. Non esistono difese per chi invita “a regalare a chi non ha diritto di stare in Italia una crociera con escursione sulla costa africana”. Parole come macigni che ci indignano, sia come dirigenti di partito, sia come semplici militanti ma, ancor prima, come cittadini”. Lo afferma Marco Rapino, Segretario regionale del PD Abruzzo.

“I principi della nostra comunità politica vanno difesi, non scaricati e sacrificati a seconda di ciò che ci fa più comodo. Il Partito Democratico non ha mai ambito a sventolare la “bandiera” del razzismo né, tantomeno, quella del populismo. I legittimi proprietari di queste bandiere continuino pure a tenersele strette e a farne sfoggio, noi continueremo ad alzare la bandiera del senso civico e dell’umanità. I nostri valori sono il nostro patrimonio. Non possiamo dimenticarli e cancellarli, anche nei momenti più bui. La storia del nostro Paese ci insegna proprio questo: la sconfitta della dittatura fascista per mano di chi non ha mai rinunciato ai propri ideali di libertà, uguaglianza, antifascimo e antinazismo. Il tema dell’immigrazione è un tema serio, complesso. Un tema che non può, in alcun modo, essere liquidato con una frase dal sapore amaro e demagogico sui social network, né essere trattato eliminando del tutto il nesso tra integrazione e sicurezza. Per essere sicuri dobbiamo investire meglio sull’integrazione, lo dobbiamo fare per il nostro tessuto sociale e per la nostra economia. Le politiche del Ministro Minniti stanno finalmente dando risultati sia in Italia sia in Europa, l’unico soggetto con cui confrontarsi per avere una politica di sicurezza e immigrazione omogenea. Sul territorio va sostenuta la rete per le integrazioni con le associazioni, i sindacati, i volontari, che sono i soggetti da ringraziare, valorizzare e sostenere. Solo attraverso una rete territoriale e capillare, possiamo costruire un’integrazione positiva. Non sarà Viviani a fermare l’immigrazione e non saranno le parole dei populisti a risolvere un processo storico, sarà una politica attenta, che si confronta e che prende decisioni intelligenti senza tentare pericolose speculazioni elettorali. Intanto invito il Segretario Viviani ad astenersi da ogni ulteriore polemica e di attendere quanto sarà stabilito dalla Commissione di Garanzia la quale deciderà se quelle parole rispecchiano il nostro Codice Etico. Sono convinto, però, che i valori del Segretario, ad oggi, siano molto distanti da quelli del Pd”.

Previous URBANISTICA: PRIMO INCONTRO, CON GLI ORDINI PROFESSIONALI, SULLA NUOVA LEGGE REGIONALE
Next Nereto, Rapino: Dal PD coerenza e determinazione nel combattere ogni ideologia che si richiami all'odio razziale

You might also like

News dal PD Abruzzo

Abruzzo: 1.400 insegnanti dicono addio al precariato

Dichiarazioni di Marco Rapino, Segretario PD Abruzzo, e Matteo Bonfante,  Responsabile scuola PD Abruzzo, sulle nuove assunzioni di 1.400 insegnanti abruzzesi. “Grazie a La buona scuola, 1.400 insegnanti abruzzesi dicono

News dal PD Abruzzo

Piano regionale Sanità, Pepe spiega perché è un passo indietro

In questa intervista televisiva il consigliere regionale Dino Pepe spiega perché il piano di riordino della rete ospedaliera presentato dalla Giunta Marsilio è peggiorativo rispetto al precedente. Nonostante la propaganda

News dal PD Abruzzo

#abruzzoriparte. Masterplan: 4 appuntamenti #conilPD

 “Il mese di ottobre sarà il mese del Masterplan. Un appuntamento molto importante per tutti noi, un’opportunità che non possiamo permetterci di lasciare sfumare. Per questo abbiamo deciso di aprire