“L’Europa che ci piace è quella che investe sulle scuole”

“L’Europa che ci piace è quella che investe sulle scuole”

Il presidente del Consiglio firma il protocollo d’intesa con la Bei e la Cassa depositi e prestiti per l’incremento delle risorse per il Piano dell’edilizia scolastica: altri 530 milioni.

“Grazie per la parte d’Europa che crede e investe nel futuro. E’ quella l’Europa che ci piace”. Così Matteo Renzi intervenendo alla scuola Pablo Neruda di Roma, in occasione della giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole.

Il presidente del Consiglio ha firmato nella scuola romana il protocollo d’intesa con la Bei e la Cassa depositi e prestiti per l’incremento delle risorse per il Piano dell’edilizia scolastica. “Oggi si firma un documento che dice che la Bei (la Banca europea per gli investimenti) libera altri 530 milioni di euro per le scuole italiane perché c’è ancora moltissimo da fare sull’edilizia scolastica”, ha detto il premier.

Gli investimenti sulla scuola, ha ribadito Renzi, sono “una cosa che non deve vedere litigare i politici”, “C’è chi in questo momento una scuola non ce l’ha: a Gualdo, in provincia di Macerata, è stata aperta l’ultima scuola in legno. Ma dobbiamo pensare a tutte le scuole d’Italia e anche dire che questa è una cosa che non deve vedere litigare i politici. Su questo e sulla ricostruzione post terremoto non ci può essere divisione di parte, deve essere messo al riparo dalle polemiche di parte. A Palazzo Chigi abbiamo un’unità di missione su questi temi”, ha sottolineato il premier.

“Le insegnanti e gli insegnanti sono il primo presidio della comunità sul territorio, la cosa più importante da tutti i punti di vista. Edoardo Bufalini diceva che la mafia sarebbe stata sconfitta dalle maestre elementari. Ma è così: dove c’è la scuola c’è una comunità più viva”, ha evidenziato Renzi. “Roma è bellissima e le sue scuole sono bellissime. Per chi crede nel nostro futuro, la scuola deve avere come obiettivo la stessa bellezza del Colosseo: non sarà una bellezza artistica, ma una bellezza delle nostre comunità”.

Infine un messaggio agli studenti: “Avete cantato Battiato, La Cura, e poi ballato da Coldplay a Farrel Williams: è stato bello essere accolti dai vostri balli, non smettete mai di ballare… magari non durante le lezioni”.

 

Previous Con Lorenzo Guerini a Lanciano: le ragioni del Sì
Next 1000 giorni di Governo

You might also like

News dal PD Abruzzo

Amministrative, Rapino: dal risultato di oggi possiamo e dobbiamo ripartire

“Il risultato delle elezioni che si sono svolte ieri dimostra che schierando donne e uomini validi le forze di centrosinistra riescono a parlare ai cittadini e ad avere la loro

News dal PD Abruzzo

Rapino: “Da Forza Nuova solo estremismo e intolleranza.  Senza alcun timore andiamo avanti sulla strada della democrazia”

“Atti di estremismo e intolleranza sono forme di “dissenso” da cui il PD non si lascia, in alcun modo, intimorire.” Commenta così Marco Rapino, Segretario del PD Abruzzo, il “blitz”

News dal PD Abruzzo

Sisma L’Aquila, Pezzopane: “Primo si’ per commissione d’inchiesta sulla ricostruzione”

“La Commissione Ambiente del Senato ha approvato questa mattina l’istituzione della Commissione d’inchiesta sulla ricostruzione post sisma a L’Aquila e nei Comuni del cratere. Ora il testo deve approdare nell’Aula