La lezione di Francesco. Lunedì ad Avezzano l’iniziativa del PD Abruzzo

La lezione di Francesco. Lunedì ad Avezzano l’iniziativa del PD Abruzzo

Si terrà lunedì 11 novembre l’incontro “La lezione di Francesco – guerra, ecologia, migrazioni, lavoro” al Castello Orsini di Avezzano a partire dalle 17. L’iniziativa è organizzata dal Pd Abruzzo. Lo storico del cristianesimo Alberto Melloni terrà una lectio magistralis, interverranno Michele Fina e Francesco Piacente, segretario regionale e segretario provinciale dell’Aquila del Pd, concluderà il sottosegretario all’Ambiente Roberto Morassut.

Il segretario regionale Fina spiega così gli obiettivi e le ragioni dell’incontro: “Bisogna fare i conti con un Papa Rivoluzionario che su guerra, ecologia, migrazioni e lavoro sfida la politica in tutto il mondo. Qualcuno vuole isolare questo Pontefice, delegittimare il cambiamento profondo che sta imponendo alla Chiesa, annacquare o disperdere il suo messaggio. Noi invece vogliamo ascoltarlo e confrontarci. E anche imitarne  il coraggio e la radicalità”.

Previous Mariani: l'Assessore Verí venga in Commissione, le voci di corridoio sul documento di riordino sono inquietanti
Next Il sottosegretario Castaldi incontra il PD Abruzzo. I temi affrontati

You might also like

Archivio 0 Comments

Consiglio regionale: i fondi inutulizzati dai mondiali di sci di Roccararo ai Comuni.

Approvata la risoluzione del Gruppo regionale del PD sul ristoro ai Comuni per le spese sostenute a seguito delle pesanti nevicate del febbraio 2012.

Silvio Paolucci 0 Comments

MALTEMPO, PAOLUCCI: “CHIODI GESTISCA EMERGENZA, MA UN MINUTO DOPO CHIARISCA RAGIONI DI FALLIMENTO ORGANIZZATIVO”

“Chiodi ora ha il dovere di gestire l’emergenza, far uscire l’Abruzzo dall’isolamento in cui è precipitato, fare il massimo perché possa tornare nella normalità nei limiti del possibile e prevenire

News dal PD Abruzzo

Elezioni 2018, il segretario regionale Rapino scrive ai segretari provinciali

“Cari segretari, nelle prossime settimane saranno definite le candidature del Partito democratico per le elezioni politiche parlamentari del 2018. È necessario che vi sia il massimo coinvolgimento di tutte le idee