Genio civile, Pietrucci: Il 28 febbraio presenteremo piano per azzeramento pratiche

Genio civile, Pietrucci: Il 28 febbraio presenteremo piano per azzeramento pratiche

“Il prossimo 28 febbraio presenteremo un programma condiviso di iniziative che punterà all’azzeramento delle pratiche arretrate a carico del Genio civile e a una accelerazione delle altre, nel territorio del cratere 2009. Il programma quel giorno sarà condiviso con i sindaci e le categorie interessate”. Lo afferma Pierpaolo Pietrucci, 
Presidente II Commissione Permanente “Territorio, Ambiente, Infrastrutture in Regione.

“E’ emerso questo oggi, in un incontro che ho convocato ad hoc assieme al vicepresidente della Giunta regionale Giovanni Lolli, alla presenza del presidente e del direttore delll’Ance, Ettore Barattelli e Francesco Manni, del direttore della Regione Vincenzo Rivera e del dirigente del Genio Civile Giancarlo Misantoni. Abbiamo concordato sul fatto che c’è bisogno dello sforzo e della disponibilità di tutti per venire a capo di questo problema: troppo strategica è l’attività del Genio civile nell’ambito del processo di ricostruzione per permetterci rallentamenti di sorta. Tanto è stato fatto, tanto rimane come sempre da fare e c’è bisogno di tutti: insieme dobbiamo proseguire nell’applicazione  del metodo adottato dal terremoto del 2009 in poi che nonostante le difficoltà e ritardi ha dato i suoi frutti”.

Previous Questi sono fatti, non slogan.
Next Palumbo a Martino: L'Aquila non ha bisogno di imbonitori

You might also like

Abruzzo

Lavoro, Pezzopane e Pietrucci scrivono a Boeri: Bando call center Inps tuteli lavoratori

La senatrice dem Stefania Pezzopane, e il consigliere regionale dell’Abruzzo PierPaolo Pietrucci, hanno scritto una lettera aperta al presidente dell’Inps, Tito Boeri, al fine di ottenere garanzie per i lavoratori

Top News

25 novembre 2016 Donne e uomini: siamo tutti in gioco

La riflessione di Valeria Fedeli in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne La Giornata internazionale contro la violenza sulle donne ci offre l’opportunità di condividere una riflessione