Fusione Ama – Tua, Albano: Preoccupante ritardo da parte dell’amministrazione comunale

Fusione Ama – Tua, Albano: Preoccupante ritardo da parte dell’amministrazione comunale

“E’ preoccupante il ritardo da parte dell’amministrazione comunale nella predisposizione dei necessari passi formali per la fusione delle aziende di trasporto regionale e comunale, Tua e Ama”, lo afferma Stefano Albano, Segretario Partito Democratico L’Aquila, consigliere comunale.

“Da parte della Regione i passi necessari sono stati compiuti grazie anche a uno stretto e lungimirante coordinamento con i sindacati, ma l’iter per la parte che compete al Comune è al momento bloccato. Chiedo a questo proposito la massima solerzia per la prosecuzione del percorso, anche in considerazione del risultato di un referendum tra i lavoratori che ha sancito la conferma della necessità di una fusione auspicata da tutti. L’Ama peraltro, grazie alla gestione di questi anni, è una azienda che gode di buona salute. Non vorrei che l’ostilità manifestata negli anni e nei mesi passati da Gianni Chiodi, sia verso l’assorbimento di Abruzzo Engineering sia più volte nel corso dei lavori delle Commissioni in Consiglio regionale verso il processo di fusione Ama – Tua, abbia contagiato i vertici dell’amministrazione comunale inducendoli all’inerzia e a un passo indietro rispetto alla volontà dei lavoratori e ai contenuti del Protocollo di intesa firmato con la Regione”.

 

Previous Riunione ricostruzione patrimonio Ater all'Aquila, Pietrucci: Intransigenza rispetto a ogni altro rallentamento
Next Norme per diabetici, Pietrucci: Grazie all'assessore Paolucci, condotto in porto un lavoro comune

You might also like

Top News

BIOLOGICO, PEPE: “ECCO I FONDI PER AZIENDE AGRICOLE”

Ammontano ad oltre 3 milioni di euro i contributi che la Regione Abruzzo sta erogando per la misura 214 azione 2 del Piano di Sviluppo Rurale 2014/2020 ovvero per il

Top News

Lavoro, Pezzopane:"Bene occupazione in Abruzzo, continuiamo cosi"

“I dati dell’Istat sull’occupazione in Abruzzo, che regis trano 28 mila posti in più a giugno 2016 rispetto all’anno precedente, con un calo della disoccupazione di 2,1 punti percentuali, è

Archivio

Ospedale Guardiagrele, Zappalorto e Di Crescenzo: “L’impegno del Pd e dell’assessore Paolucci ha portato a un ottimo risultato”

Sul futuro dell’ospedale di Guardiagrele intervengono Chiara Zappalorto, segretario provinciale di Chieti del Partito Democratico e Gianna Di Crescenzo, responsabile Sanità del Pd regionale. «Il piano di Silvio Paolucci per