Festa de l’Unità sulla Comunicazione – Vasto e Termoli – 24, 25, 26 e 27 settembre 2015

Festa de l’Unità sulla Comunicazione – Vasto e Termoli – 24, 25, 26 e 27 settembre 2015

Presentato, in conferenza stampa con On. Alessia Rotta, Deputato PD e Responsabile Comunicazione della Segreteria Nazionale del Partito Democratico, Marco Rapino, Segretario Regionale del PD Abruzzo e Luca Iosue Responsabile Organizzazione del PD Molise, il programma della quattro giorni sulla comunicazione del PD nazionale prevista per i giorni 24, 25, 26 e 27 che vedrà come protagoniste le città di Vasto e Termoli.

All’inaugurazione, prevista per giovedì 24 settembre, interverrà a Vasto il Ministro Marianna Madia in un dibattito dedicato alla comunicazione nella pubblica amministrazione, mentre la prima giornata si concluderà a Termoli con la presenza di Walter Verini, Fabrizio Rondolino, Eric Jozsef, Claudia Fusani in una tavola rotonda dedicata all’informazione giornalistica tra privacy e diritto di cronaca.
PROGRAMMA-def-+festa-unita+abruzzo

I giorni 25 a Termoli, 26 e 27 a Vasto vedranno un susseguirsi di dibattiti ed incontri sulle nuove forme di comunicazione alla presenza di personalità di rilievo del mondo di Google e Facebook, verranno approfonditi focus tematici su immigrazione e privacy sulla rete. La festa si concluderà domenica 27 a Vasto alla presenza del Capogruppo PD alla Camera dei Deputati Ettore Rosato.

“E’ fondamentale sottolineare l’importante ruolo che la comunicazione svolge nella politica e per la politica mettendo in rilievo la connessione e il legami tra i territori.” – commenta Alessia Rotta – “Nuove tecnologie, old media e contatto reale con le persone vivono in maniera integrata nella comunicazione di oggi. In questa Festa affronteremo tematiche di attualità politica e parlamentare guardando all’utilizzo dei social network e definiremo in maniera esaustiva il ruolo dello storytelling, come raccontiamo il nostro partito e la nostra politica”.

“Io credo che sia fondamentale in un momento in cui governiamo tutto fare uno sforzo sulla nostra comunità politica. Davanti ad un momento di grande responsabilità come quello attuale dobbiamo assolutamente riuscire a selezionare una nuova classe dirigente in funzione del domani.” Afferma Marco Rapino, e continua “L’obiettivo di questa Festa è sensibilizzare il nostro partito locale alla capacità di innovarsi e alla volontà di trovare uno stesso linguaggio.”

“E’ la prima volta nella storia del PD che due Regioni riescono a mettere in piedi una Festa dell’Unità” esordisce Luca Iosue, “Con questo evidenziamo l’importante tema della separazione delle attuali regioni. A distanza di 52 anni dalla separazione dell’Abruzzo dal Molise è importante analizzare le conseguenze e le prospettive di sviluppo economico che un’area vasta porterebbe al nostro territorio. Superare i localismi è l’unica strada per uscire dall’isolamento economico e culturale.”

Link al Pdf:  programma completo

Il luoghi della Festa: a Vasto

Come raggiungerci: Palazzo D’Avalos

In collaborazione con: http://www.wlsnet.eu/

 

Previous POLFER SULMONA: PEZZOPANE  SOLLECITA TAVOLO PER SCONGIURARE CHIUSURA
Next Festa de L'Unità "Progetto L'Aquila": a proposito di cultura, localismi e film commision

You might also like

News dal PD Abruzzo

Istat, più lavoro e meno inoccupati

Per Filippo Taddei, responsabile Economia e Lavoro del Pd, “i dati Istat di aprile confermano la continua crescita dell’occupazione: 300mila occupati in più rispetto al gennaio 2015 e una grande

Primo piano 0 Comments

Ticket sanitari. Zappalorto: "Strumentalizzare su atti dovuti grazie alle incompiute del centrodestra è inaccettabile"

“Posso comprendere la volontà delle opposizioni in consiglio regionale di volerci essere. Di dare prova di esistenza in vita. Ma non posso comprendere le strumentalizzazioni riguardo un tema così delicato”.

Il Blog dei Democratici Abruzzesi 0 Comments

Elezioni. Appello di Mahmoud Tosson Responsabile regionale PD per le politiche di Immigrazione e Cittadinanza.

Il 25 maggio si vota, oltre che per le europee e per la regione in Abruzzo, anche per rinnovare le amministrazioni di oltre quattromila comuni italiani. Come sempre, anche i