Festa de L’Unità “Progetto L’Aquila”: a proposito di cultura, localismi e film commision

Festa de L’Unità “Progetto L’Aquila”: a proposito di cultura, localismi e film commision

Definire i limiti di un nuovo orizzonte culturale vuol dire costruire una nuova visione culturale. Per costruirla abbiamo bisogno di luoghi per discuterne. Solo un percorso fatto di confronto e discussione, anche e soprattutto all’interno di un partito, può rendere più forte la cultura e aumentare la vera produttività. 

Fino ad ora, nella nostra Regione hanno vinto i localismi. E questo è successo solo e soltanto perché non siamo riusciti a fare sistema.
L’obiettivo della nuova classe dirigente deve essere fare sistema e spronare i nuovi talenti in cui l’Abruzzo possa riconoscersi e attraverso i quali possa attrarre investimenti.
Noi abbiamo non solo tutte le caratteristiche per farlo ma abbiamo il dovere di scrivere una nuova pagina per l’Abruzzo e dare alla nostra terra una nuova identità, unendoci a tutte le realtà ma soprattutto a quei talenti che, in futuro, vorranno scrivere altre nuove pagine. Se cosi non sarà la sfida l’avremo persa solo e soltanto noi.
Questo e molto altro alla 
Festa dell’Unità 2015 “PROGETTO L’AQUILA”

Marco Rapino

Previous Festa de l'Unità sulla Comunicazione - Vasto e Termoli - 24, 25, 26 e 27 settembre 2015
Next Alla Festa de L'Unità di Pratola Peligna

You might also like

Tutte le NEWS

Autostrade, Pezzopane: a Roma al Ministero Trasporti per tariffe e sicurezza.

Con i sindaci e l’assessore Lorenzo Berardinetti in sit-in e ‘Toninulla’ fugge. “Nella vertenza Autostrade dei Parchi il ministro Toninelli ha scelto la via della fuga dal confronto. Prima lancia

Archivio

#magliettegialle #dilloalPd

Oggi insieme alle popolazioni dei territori abruzzesi colpite dal terremoto. Nella foto l’incontro a Montereale con cittadini e amministratori anche di Pizzoli, Barete, Cagnano e Capitignano. Una campagna di ascolto

Archivio

A Spoltore e San Salvo

Questa sera a Spoltore e San Salvo per accompagnare Luciano Di Lorito e Gennaro Luciano in queste ultime ore di campagna elettorale prima del voto di domenica. Due splendide piazze