Emiciclo: approvata risoluzione su Radio Radicale

Emiciclo: approvata risoluzione su Radio Radicale

La Quinta Commissione “Salute, Sicurezza sociale, Cultura, Formazione e Lavoro” del Consiglio regionale dell’Abruzzo ha approvato nel pomeriggio la risoluzione dei gruppi consiliari di centrosinistra con la quale si chiedeva di evitare la chiusura di Radio Radicale. Il testo presentato come primo firmatario da Giovanni Legnini impegna il Presidente della Giunta regionale e gli organi regionali affinchè si facciano parte attiva nei confronti del Governo nazionale e del Ministero dello Sviluppo Economico per intraprendere tutte le iniziative per garantire il rinnovo della convenzione e il ripristino del finanziamento necessario a scongiurare la chiusura di Radio Radicale. Nel voto in commissione in 14 hanno votato favorevolmente mentre 5 sono stati i contrari. Assenti i consiglieri della Lega Salvini Abruzzo mentre hanno votato contro il documento il Movimento Cinque Stelle. 

Previous Sanità, Paolucci: Solo promesse su Punto nascita Sulmona
Next La Direzione regionale fissa per il 21 luglio la data del Congresso per l'elezione del nuovo segretario

You might also like

News dal PD Abruzzo

Lavoro, Pezzopane: impegno su più fronti per evitare esuberi e-care

“I paventati esuberi all’E-care, 100 a L’Aquila e 100 a Roma, vanno evitati nel modo più assoluto. Siamo impegnati in questi giorni su più fronti: una per sostenere il tavolo

News dal PD Abruzzo

Sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto, ai tanti volontari e soccorritori impegnati in queste ore

Renzi: “Non lasceremo nessuno da solo, nessuna famiglia, nessun Comune, nessuna frazione. Mettiamoci al lavoro” “Dico grazie a chi da subito da stanotte alle 3,37 si è mobilitato, i volontari,

News dal PD Abruzzo

Sisma L’Aquila, Pezzopane: “In aula Senato, vogliamo verita’ e giustizia”

“Non credibile De Bernardinis unico capro espiatorio. Oggi manifestazione a L’Aquila” “Intervengo oggi in Aula perché sono passati esattamente 7 anni dalla riunione micidiale della Commissione Grandi Rischi, che venne