Elezioni regionali, Di Sabatino: vera intenzione M5s posticipare il più possibile data del voto

Elezioni regionali, Di Sabatino: vera intenzione M5s posticipare il più possibile data del voto

“Ci hanno provato, ma alla fine hanno dovuto, come ormai ci hanno abituato, fare marcia indietro”. Con queste parole Renzo Di Sabatino segretario regionale Pd Abruzzo interviene sull’emendamento alla legge di stabilità, prima presentato e poi ritirato, con il quale il M5S voleva accorpare elezioni regionali e europee.

“Ci hanno sfinito urlando contro il prolungamento della legislatura, nonostante il presidente Lolli e la Presidente della Corte d’Appello dell’Aquila Fabrizia Francabandera avessero scelto la prima data utile. Oggi, invece, scopriamo la loro vera intenzione, che era di posticipare il più possibile la data del voto delle regionali, in modo tale da avere più tempo per raccontare ulteriori menzogne agli abruzzesi. La verità è che hanno paura del confronto politico e del confronto sui veri temi dell’Abruzzo. Sono loro la vecchia politica, predicano bene e razzolano male”.

Previous Manovra: Pezzopane, sicurezza e pedaggi A24/A25, chi ha paura dei sindaci?
Next Autostrade, Pezzopane: lassismo Toninelli su Strada dei Parchi lo pagano cittadini

You might also like

News dal PD Abruzzo

Rapino: “L’Abruzzo torna a crescere, dal Governo un sostegno importante”

“I dati positivi, registrati dalla Banca d’Italia e dal Cresa, ci dicono che sale la produzione industriale, crescono investimenti e fatturati delle imprese, le famiglie tornano a risparmiare e consumare.

News dal PD Abruzzo

Il porto di Ortona realtà concreta per lo sviluppo dell’Abruzzo. (Di Alessandro Scarlatto)

“Il PD Abruzzo, ad ogni livello, è impegnato fortemente e concretamente per lo sviluppo regionale e per liberare la Regione da quell’isolamento in cui era stata relegata da anni di

News dal PD Abruzzo

EUdem School: Il 28 e 29 novembre iniziativa del circolo PD Bruxelles

Il 28 e 29 novembre il circolo PD Bruxelles promuove la EUdem School, un’iniziativa di formazione e confronto sulle politiche europee cui parteciperanno oltre 70 giovani dirigenti PD da tutta