Elezioni Pescara, Blasioli:  ora che il lavoro grosso è stato fatto da Amministrazione Alessandrini, il centrodestra vuole ripulire mare e fiume

Elezioni Pescara, Blasioli: ora che il lavoro grosso è stato fatto da Amministrazione Alessandrini, il centrodestra vuole ripulire mare e fiume

“Vedo con sorpresa e anche con un po’ di sana ilarità che il candidato sindaco di centrodestra ama tanto il mare che ha messo come punto principale del suo programma il recupero della balneabilità e il risanamento del fiume Pescara”. Lo afferma Antonio Blasioli, consigliere regionale ed ex vicesindaco di Pescara.

“Sono sorpreso, perché questi due temi c’erano quando egli è stato assessore della Giunta Pace, decenni fa, e non ricordo fossero priorità allora, e c’erano pure quando è stato assessore regionale della Giunta Chiodi e ci sono stati anche quando a governare la città a cui è così legato, era il centrodestra, di cui è estato espressione durante questi ultimi cinque nelle fila della minoranza, da cui non si è levata mai nemmeno una proposta dedicata alla balneabilità del mare e al risanamento del fiume. Ilarità, perché credo sia molto semplice occuparsi di mare e fiume adesso, quando il grosso del lavoro è stato ormai fatto!

Badate, non posso che essere lieto che l’aspirante sindaco in questione sia pronto a condurre azioni in continuità rispetto a quelle da noi iniziate in questi cinque anni, anche se mi resta difficile da capire cosa possa ancora fare, che non sia stato già fatto o progettato, o, addirittura avviato, per centrare il suo nuovo obiettivo.

Un po’ di elementi: in questi anni abbiamo attivato tutta la filiera istituzionale Comune-Regione-Governo per trovare le risorse e le competenze necessarie a snellire i tempi di un’inerzia che era ventennale, ma ci siamo riusciti movimentando risorse per oltre 50 milioni: partendo dagli enti competenti sul territorio con cui abbiamo attivato un monitoraggio che non ha precedenti nella storia; grazie alla sinergia (abbiamo anche formato impiegati del settore Ambiente  e Polizia Municipale) siamo andati a caccia di scarichi abusivi sul fiume e ne abbiamo chiusi oltre 150; abbiamo realizzato mappatura e monitoraggio di canali e fosse imhoff; abbiamo, in sinergia con Aca, ripulito il fosso Bardet; uno dei primi lavori appaltati è stato il DK15 che ha convogliato tutti gli scarichi a fiume in depuratore; abbiamo lavorato per il porto, facendo da soggetto esecutore per il taglio della diga foranea; abbiamo premuto con la Regione Abruzzo, perché si desse maggiore capienza al depuratore, attraverso il progetto di parco depurativo che risolverà il problema degli sfiori a mare con la realizzazione delle nuove vasche nell’impianto e lungo l’asse fluviale per un investimento di 32 milioni di euro che quadruplicherà l’attuale capienza. 

Insomma, tutte le azioni possibili sono state attivate, per eliminare le criticità della balneazione e rinaturalizzare il fiume, l’unica cosa che resta da fare al prossimo sindaco è semplicemente portare in porto i lavori che pensati, voluti, finanziati e messi in cammino dall’Amministrazione Alessandrini”.

Previous Elezioni Pescara, Marinella Sclocco: Riprendiamoci il cementificio con una collaborazione esemplare tra pubblico e privato
Next Pescara: Domenica 28 aprile apertura ufficiale della campagna elettorale di Marinella Sclocco

You might also like

Tutte le NEWS

A Raiano con il Senatore Maran

“Un dibattito vero e appassionato durato fino a tardi. Un cambiamento possibile, una visione di futuro. Questo significa votare Sì al referendum costituzionale del 4 dicembre. Questa sera, a Raiano

Tutte le NEWS

A L’Aquila con Matteo Renzi

Se dovessi definire l’intervento di Matteo Renzi oggi all’Aquila parlerei solo di concretezza. La concretezza di chi dice: il Mezzogiorno ha bisogno di sinergia tra Regione e Governo per fare

Tutte le NEWS

Tasse, Pezzopane: Emendamento annunciato ma ancora non approvato

  “Oggi si celebra un anno di governo Lega/M5S e sulle tasse sospese alle aziende , nessuna soluzione, dobbiamo accontentarci  di un emendamento soltanto annunciato. Aquilani usati come scudi umani per