EDILIZIA: DI MATTEO, NUOVI FONDI PER LE SCUOLE

EDILIZIA: DI MATTEO, NUOVI FONDI PER LE SCUOLE

E’ stata approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Donato Di Matteo, la delibera riguardante i Piani regionali di edilizia scolastica, graduatoria piano triennale 2015/17 – piano attuale 2016 ed elenco di istanze non ammissibili. L’assessore Di Matteo ha illustrato il provvedimento al fine di favorire interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza e adeguamento antisismico di immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica e di immobili adibiti ad alloggi e residenze per studenti universitari, di proprietà di Enti locali, nonché la costruzione di nuovi edifici scolastici pubblici e la realizzazione di palestre nelle scuole o di interventi volti al miglioramento delle palestre scolastiche esistenti per la programmazione triennale 2013-15.
L’assessorato ai Lavori pubblici ha intercettato fondi e agevolazioni sui finanziamenti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, d’intesa con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Nel 2015 furono stanziati fondi destinati a edifici scolastici delle quattro province abruzzesi per un totale di 26.2300.303 euro. Nel 2016 i fondi saranno ridotti di circa un terzo e andranno suddivisi a seconda del numero della popolazione scolastica regionale pari a 33.790 unità.
Le percentuali di riparto delle risorse per ambiti territoriali sono state calcolate sulla base della popolazione scolastica relativa alle istanze ed integrazioni pervenute: nella provincia di Chieti si conta la percentuale più alta con 11.439 (33,85%) utenti; seconda la provincia di Teramo con 8.260 (24,45%), segue quella di Pescara 7.999 (23,67%), infine la provincia dell’Aquila con 6.092 (18,03%). Il Piano regionale approvato verrà trasmesso al Miur per i contributi alle suddette strutture. Le risorse verranno assegnate ai Comuni fino ad esaurimento delle stesse, alle somme del 2016 vanno aggiunti i residui dell’annualità 2015 pari a 65.762,77 euro. Gli interventi non finanziati per esaurimento risorse del 2016 verranno inseriti nei successivi piani annuali e concorreranno con gli altri interventi ai finanziamenti del 2017.
“Continua il mio personale impegno a favore dell’edilizia scolastica – spiega l’assessore Di Matteo – per scuole più sicure ed edifici antisismici. Le strutture scolastiche abruzzesi anche nel 2016 potranno essere riqualificate grazie a finanziamenti ministeriale che siamo riusciti ad intercettare. Nel 2015 i fondi furono di oltre 26 milioni di euro e numerosi sono i cantieri che partiranno nelle prossime settimane. Per questa annualità i fondi saranno di circa 12 milioni e saranno impiegati nella quattro province e in particolare per quelle strutture nelle aree interne che non subiscono riqualificazioni ormai da troppo tempo. Attenderemo nei prossimi giorni la comunicazione ufficiale del Miur per la cifra esatta e comunicheremo ai Comuni tutte le pratiche da svolgere”.
(da REGFLASH) US/160331

Previous Aree interne, Pietrucci: "Buoni segnali da Giunta regionale, ora altri passi tutti assieme"‏
Next Roseto: venerdì 1 aprile incontro sul turismo con il candidato Sindaco del PD Sabatino Di Girolamo

You might also like

Video

#ABRUZZOUE: SPESA FONDI PROGRAMMAZIONE 2007-2013, C’È IL PLAUSO DI NIGRI

La programmazione dei fondi europei destinati all’Abruzzo nel periodo 2007/2013 si è ufficialmente chiusa oggi all’Aquila, nell’ambito del Comitato di sorveglianza, nella sede della Giunta regionale, con il plauso del

Video

SPORT: PAOLUCCI PRESENTA LE MODIFICHE AL NUOVO TESTO UNICO

 Un ‘tagliando’ al testo unico dello sport regionale e nuove risorse economiche destinate ad associazioni ed eventi sportivi. Lo ha annunciato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa che

Video

ISTRUZIONE: SCLOCCO, AL VIA IL PIANO DI FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE 2016-2018

I POLI TECNICO-PROFESSIONALI RAPPRESENTANO UNA DELLE NOVITA’ Il nuovo piano triennale degli interventi per l’istruzione e la formazione tecnica superiore 2016-2016, approvato nell’ultima seduta di Giunta regionale, è stato presentato,