Dl Terremoto, Pezzopane-D’Alessandro: no a emendamenti Ospedali, questione politica non tecnica

Dl Terremoto, Pezzopane-D’Alessandro: no a emendamenti Ospedali, questione politica non tecnica

“La decisione di dichiarare inammissibili gli emendamenti del Pd sugli ospedali fuori dal cratere non è tecnica, come sostengono i grillini, ma puramente politica. E comunque la destra giallo verde ha bocciato tutti gli emendamenti presentati anche quelli dichiarati ammissibili. Una furia distruttrice a scapito delle popolazioni terremotate” Lo dichiarano Stefania Pezzopane e Camillo D’Alessandro, deputati del Partito democratico, a proposito degli emendamenti – da loro presentati e dichiarati inammissibili dal presidente della 8’ commissione – al Dl terremoto sugli ospedali Abruzzesi fuori dal cratere.
> “Le soluzioni avanzate attraverso i nostri emendamenti, sono temi di campagna elettorale dei grillini ed evidentemente hanno preferito dichiararli inammissibili per non bocciarli e preferiscono ora usare inutili scuse. L’inammissibilità tecnica non è dunque altro che un modo goffo per togliersi dall’imbarazzo. La toppa, tuttavia, appare peggio del buco perché le nostre proposte emendative fanno proprie le sollecitazioni e i suggerimenti dei sindaci dei territori interessati. Uno degli emendamenti, quello a firma Pezzopane è esattamente quello proposto dai sindaci. Si è resa conto la maggioranza che dichiarandole inammissibili, hanno dichiarato incompetenti amministratori le cui capacità sono incontestabili? Stupisce anche che grillini e leghisti non si siano ricordati del modo in cui è stata risolta l’analoga questione dei tribunali di Lanciano, Vasto, Avezzano e Sulmona. Anche se fuori dal cratere, il precedente governo ha riconosciuto le difficoltà sofferte da quelle strutture. L’emendamento Pezzopane allora passò e grazie a ciò fu approvata una deroga alla riforma della geografia giudiziaria. Perché se vale per i tribunali non deve valere anche per gli ospedali?”.
> “Ora, siccome sono stati bocciati tutti gli emendamenti al decreto si tratta di capire se la maggioranza sia disposta ad approvarli o meno. Ovvero se nel decreto terremoto sono inammissibili , si fara carico la maggioranza di presentarli in un prossimo decreto ? O se voglia essa stessa presentarli in altro provvedimento visto che in questo sono stati bocciati tutti gli emendamenti perché il provvedimento è stato blindato. Anche se ammessi li avrebbero comunque bocciati, come hanno fatto per tutti gli emendamenti presentati da tutti i gruppi politici. M5S la smetta di nascondersi dietro al dito delle questioni tecniche e ci dica se li condividono o meno. Da parte nostra, li ripresenteremo in ogni possibile occasione, a partire dall’Aula la prossima settimana“, concludono..

Previous Rapino su bocciatura emendamenti su piccoli ospedali
Next Marco Rapino su incontro consiglieri regionali M5s e Ministro Sanità

You might also like

Top News

Regolamento Congressi provinciali e di circolo 2017

Dal link è possibile scaricare il documento approvato nella Direzione Regionale del 9 settembre 2017: https://goo.gl/LxoCrz Le Assemblee di circolo per l’elezione dei segretari provinciali e dei coordinatori di circolo

Top News

Chieti, Zappalorto: “Dalla giunta Di Primio ennesimo show basato su “annunci” per il futuro”

Il capogruppo in Consiglio Comunale del Partito Democratico, Chiara Zappalorto boccia senza mezzi termini il bilancio dell’attività del 2015 del sindaco Umberto Di Primio. «Abbiamo assistito all’ennesimo show basato sugli

Top News

Province, Pezzopane: “Possono assumere dalle liste delle categorie protette?”

“Le Province possono assumere dalle liste delle categorie protette? La vicenda di una singola Provincia ha evidenziato una contraddizione normativa. La Provincia di Isernia è vincolata alle linee guida della