Ambiente: Pezzopane “Costa dia risposte su emergenza bonifica di Bussi”

Ambiente: Pezzopane “Costa dia risposte su emergenza bonifica di Bussi”

“La vicenda dei lavori di bonifica delle aree industriali di Bussi sul Tirino sta assumendo contorni paradossali. La gara d’appalto è stata regolarmente effettuata, l’Associazione Temporanea di Imprese (Ati) che dovrà eseguire i lavori è stata individuata, le risorse ci sono. Ma se questo è lo stato dell’arte, cosa aspetta il ministero dell’Ambiente a sottoscrivere il contratto di inizio lavori? Perché il ministro Costa, al quale si sono rivolti con una lettera tutti i sindaci dell’intera vallata del Pescara, dopo le solite passerelle pre-elettorali, non interviene con un atto in grado di chiudere definitivamente questo triste capitolo? Questi ritardi rischiano di scaricare su Bussi sul Tirino gli oneri per la tenuta in sicurezza dei siti, avendoli acquisiti dalla Solvay andata definitivamente via dal sito. Ancora una volta la maggioranza gialloverde parla con ‘lingua biforcuta’: nei territori annunciano mirabolanti soluzioni, a Roma fanno orecchie da mercante. Sull’intera vicenda ho presentato una interrogazione parlamentare. Costa concluda questa procedura subito, il ritardo è inaccettabile e venga alla Camera a rispondere e a dare spiegazioni ai cittadini abruzzesi”.

Previous Ospedale di Chieti, Zappalorto e Di Iorio: rischio perdita Dea II livello a causa scelte Governo Leghista- Grillino
Next L’Aquila: Pezzopane, clausola sociale per lavoratori contact center Inps

You might also like

Tutte le NEWS

Oggi a Penne

“Una bellissima comunità quella presente oggi a Penne. Il racconto di tutte le cose fatte dall’amministrazione in questi 5 anni e tutte queste persone pronte a vincere una nuova sfida

Tutte le NEWS

Le risposte concrete sulla sanità

Cosa significa garantire il diritto alla salute? Questa è la domanda principale alla quale abbiamo dato una risposta, ieri a Castellalto, insieme al Sindaco Vincenzo Di Marco, Anna Marcozzi Presidente

Tutte le NEWS

Il confronto con gli studenti dell’Università Gabriele D’Annunzio

“La riforma costituzionale è una priorità per il nostro Paese? Riusciremo con questa riforma ad approvare le leggi più velocemente? Quale sarà la funzione del nuovo Senato e che impatti