#abruzzoriparte. Masterplan: 4 appuntamenti #conilPD

#abruzzoriparte. Masterplan: 4 appuntamenti #conilPD

 “Il mese di ottobre sarà il mese del Masterplan. Un appuntamento molto importante per tutti noi, un’opportunità che non possiamo permetterci di lasciare sfumare. Per questo abbiamo deciso di aprire la discussione su questo argomento con le quattro direzioni provinciali che verranno riunite e alle quali verranno invitati a partecipare tutti i nostri militanti, i segretari di circolo, i nostri Assessori e Consiglieri Regionali, il Presidente della Giunta Regionale, i Presidenti delle Province e Consiglieri provinciali, i Parlamentari abruzzesi e gli amministratori del Partito Democratico. Lo faremo per due motivi principali: il primo è che il nostro partito è un partito aperto al dialogo; il secondo è che solo partendo dal confronto possiamo definire, in maniera compiuta e nel merito, quale sarà il nostro indirizzo politico”. Afferma Marco Rapino, segretario del PD Abruzzo
‪#‎abruzzoriparte‬ ‪#‎conilPD‬ ‪#‎lavoltabuona‬
Master-plan-INCONTRI

Previous Il Partito Democratico d'Abruzzo esprime solidarietà e vicinanza alle famiglie delle vittime e a tutta la popolazione della Marsica colpita dall'ondata di maltempo.
Next Mense scolastiche L'Aquila, Pezzopane: "La Corte dei Conti contribuisce a definire verita'. si chiude una vicenda dolorosa"

You might also like

News dal PD Abruzzo

Ospedale Popoli, Castricone: In dotazione risonanza magnetica nucleare, la tecnologia piu’ avanzata in Abruzzo

“Dopo l’installazione della nuova TAC, lunedì 10 aprile è stata collaudata la risonanza magnetica nucleare in dotazione all’ospedale di Popoli che sarà  pienamente operativa dopo Pasqua. Dopo tanti anni si

News dal PD Abruzzo

Terremoto, Pezzopane: Ricordando L’Aquila 2009, ecco altre misure importanti

“Prossimi provvedimenti dovranno riguardare la zona franca urbana e la ZES” “Questa sera alle 22.30 a L’Aquila, la mia città, inizierà una lunga marcia in ricordo delle 309 vittime del

Senza categoria

Di Sabatino: con azione del Governo i cittadini abruzzesi vedranno sparire fondi per opere strategiche

“Nessuno di noi mette in dubbio la necessità di garantire la manutenzione della A24 e A25, ma non riusciamo a capire perché devono essere gli abruzzesi a pagare il conto,