A24-A25, D’Incecco: Aumenti inaccettabili, pronta a fare la mia parte

A24-A25, D’Incecco: Aumenti inaccettabili, pronta a fare la mia parte

“Gli aumenti dei pedaggi sulla rete autostradale A24-A25 sono inaccettabili e
colpiscono duramente pendolari, utenti e trasportatori”. Lo dichiara la deputata abruzzese, Vittoria
D’Incecco, che è pronta a fare la propria parte e a mettere in campo tutte le iniziative necessarie per
risolvere positivamente la questione. “A livello nazionale – prosegue la parlamentare – il rincaro
medio dei pedaggi autostradali è del 2,74%, mentre le tariffe della Strada dei Parchi crescono del
12,89%. Un sacrificio insostenibile, anche in considerazione del fatto che i pedaggi delle autostrade
A24 e A25 sono già fra i più alti d’Italia. Questa situazione – sottolinea D’Incecco – penalizza
fortemente gli utenti che utilizzano l’infrastruttura autostradale per motivi di lavoro o di studio e
rischia di tagliare le gambe alla ripresa del nostro territorio. Sono pronta ad impegnarmi
personalmente affinché – conclude la deputata – si adottino tutte le soluzioni utili a garantire la tutela
degli utenti delle autostrade A24 e A25, delle imprese e dei cittadini”.

Previous Autostrade, Pezzopane: rincari inaccettabili, governo e gestore blocchino aumenti voluti dal centrodestra 
Next Stefano Albano vicesegretario nazionale dei Giovani Democratici

You might also like

Top News

Roseto: venerdì 1 aprile incontro sul turismo con il candidato Sindaco del PD Sabatino Di Girolamo

‘Demanio certo, Turismo forte: dalle leggi per la tutela dei balneatori, alle azioni di sviluppo del turismo rosetano’, questi temi dell’incontro che si terrà a Roseto degli Abruzzi, presso il

Top News

Mezzogiorno, Pezzopane: Presentato subemendamento per sicurezza viadotti A24 e A25.

“In Abruzzo e nel Lazio c’è urgenza di intervenire sulla sicurezza della A24 ed A25: ben tre terremoti 2009,2016 e 2017, nonché altri eventi calamitosi ha reso ancor più irrinunciabile

Top News

Palumbo a Martino: L’Aquila non ha bisogno di imbonitori

“Antonio Martino, pescarese catapultato da Forza Italia nel collegio aquilano per le elezioni alla Camera, non sa, poverino, che le promesse ad effetto sui “primi 100 giorni” evocano alla mente