A24-A25, D’Incecco: Aumenti inaccettabili, pronta a fare la mia parte

A24-A25, D’Incecco: Aumenti inaccettabili, pronta a fare la mia parte

“Gli aumenti dei pedaggi sulla rete autostradale A24-A25 sono inaccettabili e
colpiscono duramente pendolari, utenti e trasportatori”. Lo dichiara la deputata abruzzese, Vittoria
D’Incecco, che è pronta a fare la propria parte e a mettere in campo tutte le iniziative necessarie per
risolvere positivamente la questione. “A livello nazionale – prosegue la parlamentare – il rincaro
medio dei pedaggi autostradali è del 2,74%, mentre le tariffe della Strada dei Parchi crescono del
12,89%. Un sacrificio insostenibile, anche in considerazione del fatto che i pedaggi delle autostrade
A24 e A25 sono già fra i più alti d’Italia. Questa situazione – sottolinea D’Incecco – penalizza
fortemente gli utenti che utilizzano l’infrastruttura autostradale per motivi di lavoro o di studio e
rischia di tagliare le gambe alla ripresa del nostro territorio. Sono pronta ad impegnarmi
personalmente affinché – conclude la deputata – si adottino tutte le soluzioni utili a garantire la tutela
degli utenti delle autostrade A24 e A25, delle imprese e dei cittadini”.

Previous Autostrade, Pezzopane: rincari inaccettabili, governo e gestore blocchino aumenti voluti dal centrodestra 
Next Stefano Albano vicesegretario nazionale dei Giovani Democratici

You might also like

Top News

L’Aquila, Fwd: Palumbo: “Ecco come il 5G può migliorare la qualità della vita della città”

“La presentazione del progetto di sperimentazione della tecnologia 5G, a cura di Enel Open Fiber e Wind Tre, è un ulteriore passo in avanti di un percorso in cui abbiamo

Top News

Terremoto, Pezzopane: Regione Abruzzo sblocchi una tantum, aziende attendono 

“Bisogna subito far arrivare ai piccoli operatori economici del territorio abruzzese i 5000 euro previsti dal decreto terremoto e già erogati nelle altre regioni colpite dal sisma 2016/2017. E’ l’appello

Archivio

Ospedale di Penne, Rapino: “Sospiri faccia un’azione concreta e non solo a parole”

“L’ospedale di Penne lo abbiamo salvato noi del Pd. Sospiri fa chiacchiere e se ne sta tranquillo e beato a discettare senza che in questi anni abbia mosso un dito