A24-A25, D’Incecco: Aumenti inaccettabili, pronta a fare la mia parte

A24-A25, D’Incecco: Aumenti inaccettabili, pronta a fare la mia parte

“Gli aumenti dei pedaggi sulla rete autostradale A24-A25 sono inaccettabili e
colpiscono duramente pendolari, utenti e trasportatori”. Lo dichiara la deputata abruzzese, Vittoria
D’Incecco, che è pronta a fare la propria parte e a mettere in campo tutte le iniziative necessarie per
risolvere positivamente la questione. “A livello nazionale – prosegue la parlamentare – il rincaro
medio dei pedaggi autostradali è del 2,74%, mentre le tariffe della Strada dei Parchi crescono del
12,89%. Un sacrificio insostenibile, anche in considerazione del fatto che i pedaggi delle autostrade
A24 e A25 sono già fra i più alti d’Italia. Questa situazione – sottolinea D’Incecco – penalizza
fortemente gli utenti che utilizzano l’infrastruttura autostradale per motivi di lavoro o di studio e
rischia di tagliare le gambe alla ripresa del nostro territorio. Sono pronta ad impegnarmi
personalmente affinché – conclude la deputata – si adottino tutte le soluzioni utili a garantire la tutela
degli utenti delle autostrade A24 e A25, delle imprese e dei cittadini”.

Previous Autostrade, Pezzopane: rincari inaccettabili, governo e gestore blocchino aumenti voluti dal centrodestra 
Next Stefano Albano vicesegretario nazionale dei Giovani Democratici

You might also like

Top News

Lavoro, Pezzopane e Pietrucci scrivono a Boeri: Bando call center Inps tuteli lavoratori

La senatrice dem Stefania Pezzopane, e il consigliere regionale dell’Abruzzo PierPaolo Pietrucci, hanno scritto una lettera aperta al presidente dell’Inps, Tito Boeri, al fine di ottenere garanzie per i lavoratori

Archivio

BORSE STUDIO. SCLOCCO: “ANNO RECORD PER STUDENTI BENEFICIARI”

 Per l’annualità 2015/2016 “tutti gli studenti che avevano i requisiti hanno ottenuto la borsa di studio”. Lo afferma l’assessore all’Istruzione, Marinella Sclocco, in merito ai provvedimenti assunti dalla Regione Abruzzo

Top News

Terrorismo. Pezzopane si rivolge a Mattarella e Gentiloni: Fabrizia non e’ vittima strada

“Fabrizia di Lorenzo, la ragazza di Sulmona uccisa a Berlino il 19 dicembre 2016 nella strage terroristica al mercatino di Natale, non può essere considerata una vittima della strada, così